Lo sappiamo, ma a volta sembriamo non tenerlo sufficientemente in considerazione: anche le Vitamine rappresentano un’importante risorsa per la nostra salute visiva.

Una ricerca condotta dal University College di Londra, addirittura, sosterebbe che la Vitamina D consentirebbe di mantenere una buona qualità della visione.

Per il momento lo studio è stato condotto su un campione di topi: somministrando un composto di Vitamina D ai roditori, si è potuto riscontrare un generale miglioramento della visione, dovuto alla riduzione dei livelli di beta-amiloide – una proteina tossica associata ai danni provocati dal processo di invecchiamento – nei loro vasi sanguigni.

vitamina DGlen Jeffery, autore dello studio, ha dichiarato in proposito: “In futuro se lo studio darà le sue conferme, prendere integratori di vitamina D nelle prime fasi di degenerazione maculare potrà rivelarsi un percorso molto semplice ed efficace per limitare la progressione della malattia. Adesso è necessario eseguire gli studi clinici sugli esseri umani prima di poter dire con sicurezza che gli anziani dovrebbero iniziare a prendere integratori specifici”.

Nuove prospettive di ricerca per potenziare il nostro benessere visivo?

I risultati raggiunti sinora potrebbero sicuramente aiutarci a capire come intervenire per prevenire i problemi di salute comunemente associati all’invecchiamento, come i danni alla retina e la degenerazione maculare, tra le principali cause di cecità oltre i 50 anni.

Per il momento, dunque, non ci resta che aspettare e lasciare che la scienza riesca a stupirci anche stavolta!